Nei giorni scorsi è stata rilasciata la versione 11 di Angular e porta con se una ventata di novità!

Che novità ci sono in questa release?

Una delle “pecche” più grandi del team Angular, era il fatto di non avere una roadmap pubblica e che, per molto tempo, le PR aperte su GitHub non venivano gestite e/o “considerate” dal team ufficiale.

Operation Byelog

Che cos’è l’Operation Byelog?

Quando il team Angular ha deciso di condividere la roadmap pubblicamente, si sono impegnati nel supportare la community impegnandosi a supportare le PR e le issue aperte sulle repo ufficiali.

Una delle cose più “eccitanti” sarà il fatto che il team valuterà le issue più importanti entro due settimane.

Per esempio, hanno fixato alcune delle issue più popolari riguardo il router ed i forms (che ricordiamo, sono uno dei punti di forza di Angular per la loro robustezza).

In sostanza, il team Angular, ha iniziato a supportare sempre di più la community intorno al framework.


Ma ora, passiamo alle cose più succose!

Hot Module Replacement (HMR)

Quante volte vi siete arrabbiati durante lo sviluppo quando, aggiornando un componente “dumb”, dovevate aspettare che l’INTERA app venisse ricaricata?

Bene, non sarà più un problema!

Una delle novità per la quale ho aspettato questa release con tanto hype è stata questa: la possibilità di attivare l’HMR direttamente via CLI.

Fino ad oggi, per utilizzarlo, era obbligatorio modificare la config di Angular e le prime volte non è stato intuitivo configurarlo

Da oggi, si potrà utilizzare semplicemente con il parametro --hmr.

p.s. per chi è novizio, potete approfondire cosa sia l’HMR sulla doc di webpack.

Supporto a Webpack 5!

Il team Angular ha lavorato anche per il supporto di Webpack 5.

La cosa più eccitante di Webpack 5, è la Module Federation.
(Se non sapete cosa sia, correte a leggere, è una feature interessantissima!)

p.s. il supporto è sperimentale, è ancora sotto sviluppo e il team si raccomanda di non utilizzarlo in produzione.

p.s.2. dovrete utilizzare yarn in quanto npm ancora non supporta la risoluzione delle deps in modo ottimale.

(Parere personale, utilizzate sempre yarn :P)

Linting

Come ben sappiamo, Angular, essendo nato con Typescript, ha sempre utilizzato TSLint come sistema di linting.

TSLint, da qualche tempo, è stato deprecato e si consiglia vivamente di passare a ESLint.

In Angular 11, TSLint e Codelyzer non saranno più supportati.

Per migrare o configurare ESLint correttamente, vi consigliano di andare sulla pagina ufficiale del progetto di angular-eslint.

Logging e reporting

Un’altra cosa interessante è il nuovo output della CLI per i log durante lo sviluppo o la build.

Esempio dei nuovo logging (credits to the blog post)

Come aggiornare?

Per aggiornare alla nuova versione di Angular, potete trovare tutti i dettagli nel sito dedicato: update.angular.io


Ci sono tante altre novità, che potete trovare direttamente nel blog ufficiale o nel CHANGELOG.


E voi, cosa ne pensate? Aggiornerete a breve la/le vostra/e app? Ci giocherete per Webpack 5 e la module federation?

Parliamone nei commenti!


Leave a Reply

Your email address will not be published.